Turismo

Cattolica Bandiera Blu

by Cattolica Hotels ᚐ 20 Apr 2019 ᚐ 0 commenti

Cattolica Bandiera Blu 2019, una riconferma attesa e meritata.

 

Anche quest’anno Cattolica si aggiudica il prestigioso riconoscimento della Bandiera Blu, conferito alle più belle e virtuose località costiere dalla Foundation for Environmental Education (FEE). L’assegnazione del titolo avviene previa auto-candidatura delle cittadine e successiva valutazione degli opportuni criteri di qualità da parte di una giuria competente. Questi sono parametri che si riferiscono a vari aspetti della gestione di una spiaggia, dalla condizione delle acque del mare al livello di pulizia delle zone sabbiose e di quelle circostanti, passando ad esempio per la qualità dei servizi offerti ai bagnanti, per l’assenza di discariche nei pressi del sito, per la presenza di un numero sufficiente di cestini per la raccolta differenziata e così via. I criteri sono numerosi e vengono aggiornati periodicamente. La campagna, nata nel 1987 e diffusasi in ben 48 Paesi tra Europa, Canada, Sudafrica, Caraibi e Nuova Zelanda, mira a promuovere un corretto comportamento dei cittadini e degli organi amministrativi, invogliando tutti a compiere quotidianamente opere di salvaguardia ambientale.

I sopralluoghi vengono effettuati da un Comitato eletto dagli organi della FEE e portano a una necessaria scrematura iniziale delle località pretendenti, fino ad arrivare a un elenco ristretto relativo a ogni singola nazione. Nello specifico vengono assegnate due tipologie di Bandiera Blu, una relativa alla qualità delle aree di balneazione e una che si riferisce invece agli approdi turistici.

 

Quali caratteristiche hanno reso Cattolica meritevole del premio?

 

Gli esperti, membri della giuria FEE, anche in questo 2019 hanno scelto Cattolica come località degna di issare la stupenda Bandiera Blu presso i suoi lidi, poiché hanno verificato con i loro stessi occhi le condizioni della porzione di costa romagnola in gara. Sono solamente 2 i chilometri di litorale a Cattolica, ma lo sforzo per mantenerli puliti sono comunque importanti, data anche la presenza di 3 fiumi nelle immediate vicinanze. Acque cristalline, assenza di sostanze inquinanti ed eccellente livello dei servizi forniti al turista, sono solo alcune delle motivazioni che hanno reso possibile la conquista dell’atteso riconoscimento, assieme al continuo impegno da parte degli organi amministrativi e dell’intera popolazione locale. L’opera di sensibilizzazione portata avanti dal comune continua a dare evidentemente i suoi frutti e i tanti pannelli e totem informativi sparsi per la città hanno contribuito a raggiungere il traguardo.

 

Scegli il meglio per le tue vacanze.

 

La certificazione che vede Cattolica Bandiera Blu 2019 è sicuramente un ottimo punto di partenza per chi ha in mente di pianificare le proprie ferie. Questa è la 23° volta che la località costiera viene insignita di questo prestigioso titolo e tutto ciò testimonia l’estrema importanza che tale riconoscimento riveste per tutta la città, vecchie e nuove generazioni. Accanto a scorci paesaggistici di incredibile bellezza ci sono poi tutta una serie di strutture ricettive di qualità che rendono i soggiorni dei visitatori indimenticabili. Ospitalità, tradizioni, cucina tipica, attività sportive indoor/outdoor, locali e un patrimonio artistico e storico di rilievo completano il quadro, per vivere un’esperienza indimenticabile e soddisfacente in Romagna.

 

Comunicato Stampa

 

Cattolica, 19 Aprile 2019 – Arrivato l’invito ufficiale per l’Amministrazione Comunale di Cattolica a prender parte alla conferenza di presentazione delle Bandiere Blu 2019. L’appuntamento si svolgerà a Roma il prossimo 3 maggio, alle 11,00, presso la Sala Convegni del CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche di Via dei Marrucini. Sarà il Sindaco Mariano Gennari a ritirare la 23esima bandiera che viene riconosciuta alla città. Manca dunque poco per poter sventolare anche quest’anno il prestigioso riconoscimento. Una splendida notizia per residenti, per quanti operano nel settore turistico e per i villeggianti che scelgono la Regina dell’Adriatico come meta per i loro bagni. Ma la qualità delle acque è anche un toccasana per la salute, basti pensare che i pediatri italiani aggiudicano alla Regina anche la cosiddetta “Bandiera Verde”, un riconoscimento che spetta alle località ideali per le vacanze con bambini.

Un attestato atteso per il mare cattolichino che viene nuovamente “promosso” a pieni voti. Vanno ricordati, infatti, i risultati diffusi nei vari bollettini di balneazione redatti da Arpae: nessuna “sbavatura”, nessuna criticità, si era evidenziata nella passata stagione estiva. “Sono molto felice e soddisfatto per questa notizia – commenta il Sindaco – e non vedo l’ora di tornare a stringere tra le mani questa bandiera. Lo scorso anno fu una grande gioia ritirare a Roma il vessillo. In quell’occasione lo speaker diede il “bentornata” alla nostra città e la sala applaudì trasmettendo tutta la felicità per il ritorno di Cattolica nella famiglia di cittadine balneari che condividono questo obiettivo. La nostra sfida amministrativa ci impegna nelle azioni di miglioramento continuo e duraturo nel tempo verso la sostenibilità ambientale come impegno per le nuove generazioni”.

In questo senso l’Amministrazione ha già messo in campo varie misure per essere il più possibile eco-friendly. Ad esempio per il fabbisogno energetico Cattolica ha scelto di utilizzare solo fonti rinnovabili, 100% verdi e certificate. Ma soprattutto sono state messe al bando le stoviglie monouso per puntare al riutilizzabile e al biodegradabile compostabile. È stato vietato l’utilizzo di prodotti in plastica “usa e getta” dallo scorso febbraio nell’ambito di eventi quali: sagre manifestazioni, feste, ecc. svolti su area pubblica, nonché a coloro che a qualsiasi titolo, distribuiscano alimenti e/o bevande all’interno della manifestazione in aree pubbliche e private servendosi di contenitori “usa e getta”. Dal prossimo anno il divieto sarà esteso su tutto il territorio comunale.



Lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *